La stitichezza, o stipsi, è un disturbo molto frequente che riguarda uomini e donne di ogni età e che, pur non avendo nella maggior parte dei casi implicazioni gravi, può avere conseguenze importanti sulla salute generale e sulla qualità della vita.

Il termine “stipsi” è impiegato per indicare sostanzialmente un aumento del tempo di permanenza delle feci nell’ultima parte dell’intestino.

In questa condizione si ha un accumulo di materiale fecale asciutto e duro a causa di un eccessivo riassorbimento dei liquidi: le feci hanno scarso volume, vengono emesse in maniera infrequente (anche meno di 3 evacuazioni alla settimana) e con difficoltà e/o dolore (a causa delle feci dure).

In alcuni casi la stipsi si può manifestare anche con una sensazione di evacuazione non completa nonostante una frequenza normale o con la necessità di sforzarsi molto per evacuare.

Per prevenire e risolvere questo problema è importante, ove possibile, agire sulle cause.